lunedì 30 giugno 2014

Veterinario bravo consigliato su Roma!

Consiglio per i romani che hanno un membro della famiglia a 4 zampe - Di Alessandro Raffa di nocensura.com

Agli amici romani che hanno un membro della famiglia a 4 zampe, consiglio di rivolgersi, in caso di necessità di un veterinario, alla dr.ssa Michela Pettorali, Medico presso il Centro Veterinario Gianicolense. E' una bravissima e dimostra davvero grande passione nel suo lavoro. E' veg ed una VERA amante degli animali: qualità che per un veterinario dovrebbero essere un requisito fondamentale.

Un veterinario che mangia gli animali..... io credo sia preferibile uno che ama tutti gli animali veramente, e non li mangia. Poi indubbiamente ci sono anche validi veterinari onnivori, ma io credo che i veterinari Veg abbiano una marcia in più, quella marcia che solo un profondo amore per gli animali può infondere.
E' una professione che richiede una grande passione, ma avendo da sempre un cane, so bene che troppo spesso non è così... mi sono capitati veterinari sbrigativi, scontrosi, e ahimè, anche incapaci. 

L'incapacità e la superficialità di un veterinario, dieci anni fa, costò la vita alla mia Zuma... una dobermanina di nemmeno 2 anni, avvelenata da ignoti criminali... aveva dei malesseri, la portai a farla visitare e quell'incompetente non capì che era avvelenata. Il giorno seguente quando tornai da lavoro la trovai a terra che respirava in affanno; non aveva nemmeno la forza di farmi "le feste" come al solito... mi ha sempre "accolto" saltando e scodinzolando, capii subito che stava male. Perdeva sangue dalla bocca e dalle parti intime. La caricai immediatamente in auto, e mi recai da un altro veterinario, che dista 10km da casa mia. Quando giunsi li, il veterinario capì subito che era avvelenata da topicida: ma ormai era troppo tardi, e spirò dopo pochi minuti, ululando. Mi disse che quando i cani sono avvelenati da topicida, si capisce dal fatto che l'interno delle labbra diventa pallido, quasi bianco, anziché il consueto colore rosso, e che se gliela portavo il giorno precedente, l'avrebbe salvata... non vi dico come mi sono sentito... 

Riposa in pace Zumantina...


 
Alessandro Raffa per nocensura.com


PS: se avrete occasione di rivolgervi a lei, mi ringrazierete a nome del vostro pelosotto :-) mi sono sentito di scrivere questo post, perché Michela merita veramente questo attestato di stima, e perché veterinari davvero bravi, ahimé, ce ne sono talmente pochi....



Fonte: nocensura.com
 

sabato 28 giugno 2014

La riserva aurea della Germania potrebbe essere scomparsa!

CLAMOROSO / E' FALSO CHE LA GERMANIA SIA ''SODDISFATTA'' DEL PROPRIO ORO ALLA FED DI NEW YORK. POTREBBE ESSERE SCOMPARSO!

Continua a far discutere l’articolo dell’agenzia Bloomberg sull’annullamento del rimpatrio di una parte dell’oro della Germania depositato presso la Federal Reserve di New York. Secondo Chris Powell, del GATA (Gold antitrust action committee), si tratta di pura invenzione.

Powell si è spiegato in un’intervista sul portale d’informazione King Worldnews.com: “L’articolo apparso di recente su Bloomberg è propaganda pura. Pretendeva che il governo tedesco sia soddisfatto di avere le sue riserve di oro negli Stati Uniti e non intende più chiederne il rimpatrio. Non vi è alcun elemento per convalidare questa affermazione. Ho l’impressione che qualcuno alla Federal Reserve o alla Bundesbank abbia chiesto a Bloomberg di scrivere un articolo per far credere che nel mercato dell’oro tutto vada bene e sia normale".

"Sappiamo - ha proseguito Powell - che molte banche centrali, fra cui la Federal Reserve e la Banca d’Inghilterra, hanno in deposito l’oro di altre nazioni. Sappiamo anche che grandi quantità di questo oro sono state prestate ai mercati, il che significa che è stato venduto o che è difficilmente recuperabile. Fino a quando non avremo accesso a un audit serio delle banche centrali e ai loro libri contabili per vedere quali quantità di oro hanno preso in consegna, è difficile sapere cosa resta nelle casseforti. Ho preso parte a una denuncia depositata contro la Federal Reserve sulla base del Freedom for Information Act per poter accedere ai suoi registri sull’oro. Abbiamo ricevuto la lettera di un membro del comitato, Kevin M. Warsh, che ci ha detto che fra i documenti che la Fed non intendeva mostraci vi erano i suoi swaps relativi all’oro con le banche estere. Visto il loro rifiuto di comunicare, deve per forza esserci qualcosa di poco chiaro”.

Colpaccio di Putin: il gas europeo sarà venduto al Giappone

ALTRO COLPACCIO DI PUTIN: SIGLATO COL GIAPPONE CONTRATTO DI FORNITURA DI 20 MILIARDI DI METRI CUBI DI GAS! (ERA EUROPEO)

LONDRA - I parassiti di Bruxelles oltre ad essere arrogati e spietati sono anche dei perfetti idioti visto che la loro politica antirussa si sta rivelando come una delle piu' grosse idiozie degli ultimi anni.

Da tempo non si fa che parlare di sanzioni da imporre alla Russia per danneggiarla economicamente ma fino ad ora gli unici che stanno rischiando grosso sono i cittadini europei visto che il governo russo ha gia' trovato nuovi mercati lucrativi per il suo gas.

A tale proposito proprio in questi giorni la Russia ha firmato un nuovo accordo commerciale col Giappone per la fornitura annuale di 20 miliardi di metri cubi di gas tratti dalla quota precedentemente destinata all'Europa.

Dopo la chiusura degli impianti nucleari causata da disastro di Fukushima il governo giapponese era alla disperata ricerca di fonti alternative di energia e, sebbene il governo americano abbia cercato di impedire questo accordo, molti parlamentari giapponesi si sono dimostrati a favore visto che questa era la soluzione migliore.

giovedì 26 giugno 2014

I ladri spolpano il paese e gli italiani credono a un bugiardo

Il Mose di Venezia, la ricostruzione dell’Aquila, l’Expo di Milano, il villaggio della Maddalena, il sistema Sesto (San Giovanni), gli scandali della protezione civile, le mangerie sulla sanità e sui rifiuti nel meridione e nel Lazio, le ruberie sulla Tav e le porcate nei consigli regionali di mezza Italia (tutti quelli su cui si indaga), gli sprechi nei palazzi siciliani: «Tutto questo mostra che gli apparati dei partiti politici e della burocrazia sono strutturalmente dediti a queste cose, che la politica e l’amministrazione vivono di questo». Accusa Marco Della Luna: «La partitocrazia equivale alla mafia: controllo del territorio, lavoro, istituzioni, spesa pubblica». Grazie all’apparato dei partiti, è inevitabile che da noi le opere pubbliche costino il doppio o il triplo. Ed è infantile sperare in qualche politico salvatore della patria: «Qualsiasi premier, qualsiasi statista politico poggia per il potere e per la fiducia in Parlamento su quegli apparati di partito e di burocrazia, che non lo appoggerebbero se egli impedisse i loro traffici».
Bersani col sindaco veneziano OrsoniAffarismo generalizzato, sistemico. «Irrazionale è anche pensare che la magistratura di un cosiffatto paese possa risanare il sistema», scrive Della Luna nel suo blog. Il potere giudiziario può colpire singoli imbrogli, non il sistema. Prima di Tangentopoli, la giustizia non interveniva. «Si è mossa solo nel ’92 a seguito del Britannia Party, quando si trattò di arrivare ad altri scopi, soprattutto coprire operazioni di svendita del paese», la super-privatizzazione per la quale fu cooptato Mario Draghi. Dal “sistema”, inoltre, non sono esenti spezzoni della magistratura: dopo lo scandalo Mose, lo stesso Cacciari ha rivelato di aver a suo tempo «presentato un dossier su questo scandalo in una pubblica seduta della Corte dei Conti, senza raccogliere interesse». E un giudice di questa stesa Corte «ha denunciato di aver redatto un rapporto sulle mangerie del Mose già nel 2009, ma di essere stato semi-silenziato da un superiore». Piove sul bagnato: «Gli uomini della casta si riciclano sempre tra di loro, e smettono solo se muoiono». I “Compagni G” sono inarrestabili, «non li fermi con l’interdizione dalle attività pubbliche, ma solo rinchiudendoli a vita», perché «agiscono sott’acqua e non hanno bisogno di assumere cariche pubbliche».

A Fukushima, nel silenzio generale, i bambini stanno morendo

fuku Il numero di cancri alla tiroide tra i bambini che vivono nella zona è quaranta volte il normale.

di Harvey Wasserman  - counterpunch.org
Trentanove mesi dopo le varie esplosioni di Fukushima, il tasso di cancri della tiroide tra i bambini che vivono intorno si è elevato più di quaranta volte oltre il normale.
 
Più del 48% dei 375.000 giovani – quasi 200.000 bambini – esaminati dall’Università Medica di Fukushima nei dintorni dei fiammeggianti reattori soffrono di disturbi pre-cancerosi alla tiroide, soprattutto noduli e cisti. Il tasso va accelerando.
 
Sono stati registrati più di 120 cancri infantili dove prima se ne registravano solo 3, dice Joseph Mangano, direttore esecutivo del Progetto Salute Pubblica e Radiazioni.
 
L’industria nucleare e i suoi difensori continuano a negare questa tragedia della salute pubblica. Alcuni sono arrivati a dichiarare che “nessuna persona” è stata colpita dalla liberazione massiccia di radiazioni di Fukushima che, in relazione ad alcuni isotopi, ha superato quelle di Hiroshima per quasi 30 volte. 
 
Ma l’epidemia mortale di Fukushima è similare agli impatti sofferti dai bambini nei dintorni di Three Miles Island quando successe l’incidente del 1979, e dell’esplosione di Chernobil del 1986, e come rilevato in altri reattori.
 
La Commissione di Sicurezza Nucleare del Canada ha confermato la probabilità che l’energia atomica possa causare questo tipo di epidemie, affermando che in caso di un disastro in un reattore si produrrebbe “un aumento del rischio di cancro alla tiroide infantile”.
 
Nel valutare le prospettive di costruzione di un nuovo reattore in Canada, la Commissione dice che il tasso “aumenterebbe dello 0,3% ad una distanza di 12 chilometri” dall’incidente. Questo presuppone la distribuzione di pastiglie protettrici di ioduro di potassio ed una rapida ed efficiente evacuazione, niente di quanto è successo nei casi di Three Mile Island, Chernobil o Fukushima. 

I furbetti della sosta fanno pagare le multe agli altri: ecco come

Il Sulpl avvisa i cittadini: "Attenti a non pagare le multe di altri". C'è infatti la possibilità di mettere in atto un trucchetto che evita il pagamento della sanzione“
n trucchetto per non pagare le multe che sfrutta da un lato un 'buco' nel sistema della Polizia Locale e del comune di Roma e dall'altro si poggia sulla fretta dei cittadini. A segnalarlo è il Sindacato Unitario lavoratori polizia Locale la cui segretaria in questi giorni è stata raggiunta da numerose segnalazioni.

Cosa accade quando chi riceve la multa mette in atto il trucchetto lo spiega Stefano Giannini, segretario romano del Sulpl. "In pratica si tratta di un sotterfugio molto semplice che punta alla fretta ed alla distrazione dei cittadini: basta ricalcare con una penna il preavviso, modificando la targa sulla propria contravvenzione, lasciarla poi sotto il parabrezza di un’auto vicina ed il gioco è quasi fatto".

mercoledì 25 giugno 2014

Armi Psicotroniche ed elettroMagnetiche: Progetti segreti per il Controllo del Sistema Nervoso Umano

images (5)
Di Mojimir Babacek
 
Nel marzo 2012 il Ministro della Difesa russo Anatoli Serdjukov disse:
“Lo sviluppo di armamenti basati sui nuovi principi della fisica, armi ad energia diretta, armi geofisiche, armi a onde di energia, armi genetiche , armi psicotroniche etc., fa parte del programma di approvvigionamento delle armi di stato per gli anni 2011-2020,”
Voice of Russia.

Il mondo dei media reagì a questo accenno sull’uso “aperto” di armi psicotroniche pubblicando gli esperimenti degli anni ’60 dove onde elettromagnetiche vennero usate per trasmettere semplici suoni nel cervello umano.

Tuttavia la piu’ parte di queste pubblicazioni non disse che quella ampia ricerca scientifica è stata portata avanti in tutto il mondo. Solo un quotidiano columbiano , El Spectador, pubblico’ un articolo che copriva tutta la gamma dei risultati ed avanzamenti in questo campo.

Il britannico Daily Mail, altra eccezione, scrisse che la ricerca nelle armi elettromagnetiche è stata portata avanti segretamente dagli USA e dalla Russia dagli anni ’50 e che, una precedente ricerca ha mostrato che onde o raggi a bassa frequenza , possono influenzare le cellule cerebrali , alterare stati psicologici e rendere possibile trasmettere condizionamenti e comandi direttamente nel processo di pensiero dell’individuo. ( si veda :”High doses of microwaves can damage the functioning of internal organs, control behaviour or even drive victims to suicide.”: “alte dosi di microonde possono danneggiare il funzionamento di organi interni, controllare il comportamento o persino portare le vittime al suicidio“).
Nel 1975, un neurofisiologo, Don R. Justesen, il direttore dei Laboratories of Experimental Neuropsychology at Veterans Administration Hospital in Kansas City – USA- , involontariamente lascio’ trapelare delle informazioni della National Security Information. Pubblico’ un articolo nell’ “American Psychologist”, “sull’influenza delle microonde sul comportamento delle creature viventi’.

Nell’articolo citò i risultati di un esperimento descrittogli dal college Joseph C. Sharp, che stava lavorando su Pandora, un progetto segreto della Marina Americana. Don R. Justesen nel suo articolo scriveva:
Irradiando se stessi con queste microonde modulate sulla voce, Sharp e Grove furono prontamente in grado di sentire, identificare e distinguere tra 9 parole. I suoni uditi non erano dissimili da quelli emessi dalle persone con la laringe artificiale
(pg. 396).

Che quel sistema successivamente sia stato perfezionato, è dimostrato dal documento che apparve sul sito della Environmental Protection Agency [Agenzia per la Protezione Ambientale] Americana, nel 1997, dove il suo Ufficio Ricerca e Sviluppo (Office of Research and Development) presentò ilprogetto del Dipartimento della Difesa (Department of Defense): “Comunicare attraverso l’effetto auditivo del microonde”.

Nella descrizione si diceva:
Si descrive una tecnologia rivoluzionaria ed innovativa che offre comunicazioni a bassa probabilità di intercettazione in frequenza radio (RF). Si è stabilita la fattibilità del concetto usando sia un sistema di laboratorio a bassa intensità che con trasmettitore ad alta potenza RF . Esistono numerose applicazioni militari in area di ricerca e salvataggio, sicurezza e operazioni speciali

martedì 24 giugno 2014

Incredibile discorso di Magdi Allam: "In Italia la mafia è lo stato!"



A cura di Alessandro Raffa per nocensura.com

Incredibile presa di posizione dell'On. Magdi Cristiano Allam, che commenta le dichiarazioni di Papa Francesco circa la scomunica dei mafiosi:

Trascriviamo una parte del discorso:

Magdi Cristiano Allam
"E' doveroso domandarci chi è, veramente, la mafia in Italia; sono semplicemente dei gruppi criminali che pongono il pizzo ai commercianti, che lucrano attraverso il traffico della droga e dei clandestini? E' la MASSONERIA, che in modo più o meno occulto controlla il potere ovunque nel mondo? E' il gruppo Bilderberg, che associa 'chi conta'nella finanza, nell'economia, nella politica internazionale?  (...)

C'è invece un'altra realtà che è lampante, che è cristallina, che è di fronte ai nostri occhi, ed è la realtà di questo nostro stato. E' uno stato che ci vessa imponendoci fino all'80% delle tasse, che finisce per impoverirci. E' uno stato che sta condannando a morte le imprese imponendo circa un centinaio di diversi tipi di tassazioni e di balzelli, e circa un centinaio di controlli amministrativi. E' uno Stato che ha svenduto la nostra sovranità monetaria, all'80% quella legislativa, e che si appresta a rinunciare del tutto alla sovranità nazionale. E' uno stato che ci impone di essere assoggettati ad una moneta straniera, l'euro, che ci obbliga a indebitarci per ripianare il debito. Attraverso il debito noi veniamo noi di fatto veniamo condannati alla povertà. E' uno stato che oggi ha prodotto 4.100.000 italiani che non hanno i soldi per mangiare..." (...)

Infine, rivolgendosi a Papa Francesco:

(...) quindi Papa Francesco, i veri mafiosi che tu hai scomunicato, sono le alte personalità che tu hai invitato in Vaticano; a cui hai stretto la mano; a cui hai augurato successo; perché PER NOI SONO LORO I VERI MAFIOSI!


http://www.nocensura.com/2014/06/incredibile-discorso-di-magdi-allam-in.html


lunedì 23 giugno 2014

Il Vice primo ministro russo provoca gli Usa sull'11 Settembre!


A cura di redazione  nocensura.com

Solo pochi giorni fa abbiamo riportato la notizia, divulgata da alcuni siti di informazione russi, che Vladimir Putin stesse progettando di rilasciare prove volte a dimostrare che gli attentati terroristici che l'11 Settembre 2001 hanno colpito al cuore gli Stati Uniti, sarebbero stati organizzati all'interno degli Usa stessi; che in seguito a quell'evento, cavalcando la paura - che si è protratta per alcuni anni, tra frequenti e infondati allarmi terrorismo, lettere all'antrace, etc - hanno dato il "Via" alla cosiddetta "guerra al terrorismo" che si è tradotta in leggi interne liberticide (il patriot act varato da Bush), in ingenti stanziamenti per le spese militari, le aggressioni militari ad Afghanistan e Iraq, fino alla "primavera araba", sapientemente fomentata dalle agenzie governative americane, che anche recentemente hanno scatenato e alimentato la guerra ancora oggi in corso in Siria, dove l'esercito regolare del governo di Bashar Assad, sostenuto attivamente dalla popolazione siriana, affronta quelli che i media definiscono "i ribelli", ovvero miliziani mercenari e/o fondamentalisti islamici provenienti da tutto il mondo, di cui almeno 30 sarebbero "italiani", e che si stanno macchiando di gravissimi reati, torture indicibili ed esecuzioni sommarie.
   
Il vice primo ministro russo
Dmitry Rogozin
Fino ad ora Vladimir Putin non ha rilasciato alcuna dichiarazione - e tanto meno prove - in merito alla responsabilità degli attentati dell'11 Settembre; e noi dubitiamo fortemente che lo farà mai, poiché questo comprometterebbe definitivamente i già tesissimi rapporti con gli Usa e la pletora di nazioni occidentali ad essi genuflessi (Tutta l'UE, Canada, Australia, e decine di altre nazioni legate agli Usa a vario titolo: perché "liberate" militarmente, o perché godono di vantaggi economici)

Tuttavia il vice Primo Ministro Russo, Dmitry_Rogozin, che dal 2011 ricopre anche l'incarico di responsabile del settore difesa (vedi la scheda Wikipedia, in inglese) tramite Facebook e Twitter ha lanciato una "freccia" in questa direzione:

“Potete mandarmi qualche immagine di uno degli aerei dirottati l’11 settembre e che si sono schiantati sul Pentagono? C’erano centinaia di telecamere là. Mandatemi almeno una foto, per favore!”. Dopo poco ha provocatoriamente aggiunto: "Siamo pronti ad aiutare gli americani con la nostra esperienza, se c’è un oggetto di ricerca”. 

Ecco i tweet ed i post in questione:






A distanza di ormai 13 anni dagli attentati, sono ancora molte le associazioni che contestano fortemente la "versione ufficiale" dei fatti proposta dalla commissione governativa americana, e che chiedono la riapertura dell'inchiesta: http://www.911truth.org comprese alcune associazioni di parenti delle vittime degli attentati http://www.coalitionof911families.org ma anche associazioni che raccolgono centinaia di piloti (di aerei) http://pilotsfor911truth.org , di architetti e ingegneri http://www.ae911truth.org e

I fatti che "non tornano" sono molteplici; cito brevemente i più significativi:
  • Le torri gemelle erano progettate per resistere all'impatto di un grande aereo di linea; inoltre la temperatura sviluppata negli incendi è insufficiente per fondere la solida struttura in acciaio; eppure l'acciaio si è fuso, e la temperatura è rimasta elevatissima per settimane. Dopo oltre un mese nelle fondamenta delle torri era ancora presente acciaio liquido!
  • L'edificio sette è crollato senza essere stato colpito, e senza aver sviluppato alcun incendio!
  • Al Pentagono, come nel terreno dove sarebbe caduto il volo United93 non è stato trovato nessun resto di aereo: compresi i motori, che sono blocchi di acciaio quasi indistruttibili, che solitamente vengono ritrovati sempre (ovviamente danneggiati) in tutti i teatri di disastri aerei.
E molte altre questioni, che vengono esplicate e approfondite in modo chiarissimo nel documentario "11 Settembre la nuova pearl harbor" di Massimo Mazzucco, titolare del blog luogocomune.net; un maxi documentario di circa 5 ore, rilasciato due anni fa, frutto di anni di ricerche portate avanti incessamentemente da tecnici di tutti i settori; possiamo considerare questo documentario il sequel e la completazione di "11 Settembre inganno globale", realizzato dal medesimo autore pochi mesi dopo i fatti.

Entrambi i documentari sono disponibili gratuitamente su Youtube: nonostante abbia lavorato anni per realizzarli, Massimo Mazzucco ha deciso di renderli fruibili a tutti, anteponendo la voglia di verità al suo interesse economico: tuttavia i DVD dei documentari in questione, insieme ad altri interessanti DVD, sono acquistabili sul sito luogocomune.net, con licenza di copiarli e distribuirli liberamente. Acquistarli è un ottimo modo per sostenere la magnifica opera di ricerca di questo bravissimo autore e ricercatore indipendente.

Per chi avesse voglia di documentarsi sui fatti dell'11 Settembre, su Youtube è disponibile un'ampia mediateca: documentari - uno di questi illustrato da Dario Fo - ma anche la registrazione di conferenze. Tra le tante personalità che ritengono falsa la versione ufficiale dei fatti, spicca il nome di Ferdinando Imposimato, Presidente Onorario Aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, il cui intervento è disponibile qui.

Ovviamente il materiale da visionare - e questo vale per i video come per gli articoli testuali - va selezionato accuratamente;  come su ogni altro tema "scomodo", oltre ad esserci chi sostiene che "tutto si è svolto esattamente come ha dichiarato il governo americano", ci sono coloro che contestano la "versione ufficiale" con teorie volutamente fantasiose e surreali, scarsamente credibili: materiale divulgato con il preciso scopo di minare la credibilità di quelle che nonostante le numerose evidenze, qualcuno si ostina a definire "teorie complottiste"... creare confusione è un ottimo modo di banalizzare una questione importante...

Magari voi guardate i documentari sopra menzionati, e ne consigliate la visione ad un vostro amico: "guarda il documentario sull'11 Settembre... è allucinante! Ci hanno detto tante menzogne!" e il vostro amico, che ha visto qualche documentario che propina teorie alternative assurde, vi risponderà: "ho visto qualcosa... comunque certe teorie sono assurde, dai"... facendo di tutta l'erba un fascio, come avviene spesso, anzi: quasi sempre...

Come si sono svolti i fatti non possiamo saperlo: e forse le dinamiche degli attentati, così come i loro "mandanti", resteranno per sempre un mistero... ma una certezza ce l'abbiamo: e crediamo che sia la stessa che hanno tutti coloro che hanno analizzato la vicenda con una certa accuratezza: I FATTI NON SI SONO SVOLTI COME HA DICHIARATO IL GOVERNO AMERICANO... visionate il documentario "11 Settembre la nuova pearl harbor" di Massimo Mazzucco, ne vale davvero la pena! Se poi volete ostinarvi a credere alla versione ufficiale, nonostante tutto, anziché commentare in modo idiota e privo di qualsiasi argomentazione logica, provate a rispondere alle 50 domande di Mazzucco ai sostenitori della versione ufficiale... se siete in grado di rispondere in modo esaustivo ai quesiti proposti, fatecelo sapere; siamo disposti non solo a pubblicarvi, ma anche ad organizzare un convegno per discuterne con i tecnici che sollevano le varie questioni esposte...
   
Staff nocensura.com

Fonte: http://www.nocensura.com/2014/06/il-vice-primo-ministro-russo-provoca.html

Emergenza sbarchi: il governo vuole davvero l'aiuto dell'Europa???

A cura di redazione nocensura.com

Da diversi mesi a questa parte non passa un singolo giorno che sulle nostre coste non sbarchino - ormai trasportate dalla Marina - centinaia, talvolta migliaia, di migranti;

il governo per placare l'opinione pubblica, in larga misura ostile, ha scaricato a più riprese la colpa sull'Europa: "ci lasciano soli"...

Ma un mese fa, dopo l'ennesimo sfogo di Alfano, dall'Europa hanno replicato, rendendo noto di aver offerto sostegno all'Italia, PER SCRITTO, senza aver ricevuto alcuna risposta.

"A marzo abbiamo scritto a Roma chiedendo cosa serviva e non ci hanno mai risposto" ha dichiarato la Commissaria europea Malmström (i commissari europei sono i ministri dell'UE)

A distanza di più di un mese dalla sortita della Commissaria Europa Malmström la questione è caduta nuovamente nel dimenticatoio; e viene da pensare che il governo NON SI SIA ATTIVATO per ottenere aiuto dall'Europa, secondo la quale "I soldi per gestire l'emergenza sbarchi ci sono, e sono adeguati"

Vorremmo tanto ricevere chiarimenti - che sono dovute agli italiani, e non a noi - pertanto rivolgiamo le seguenti domande, chiedendo a tutti i blogger liberi di rilanciarle, e ai cittadini di divulgarle, magari invitando i politici a rispondere ed i deputati a rivolgerle in sede istituzionale:
  1. Il governo italiano ha ricevuto offerte di aiuto per scritto dall'UE? Se "SI", ha risposto? In che data? Con quali modalità? Se "NO", chiediamo di conoscere i motivi per cui non lo hanno fatto.
  2. Il governo si è attivato, prima e/o dopo l'affermazione sopra citata del Commissario europeo, per chiedere ufficialmente sostegno all'Europa per gestire l'immigrazione? Se "SI", vorremmo sapere in che data e con quali modalità. Se "NO", vorremmo conoscere i motivi di questa scelta.
Ci vorrebbe un deputato di buona volontà disposto a rivolgere queste domande al governo, magari presentando formale interrogazione parlamentare al governo, e richiedendo risposta scritta come da facoltà di ogni parlamentare.

Chiediamo agli attivisti del Movimento 5 stelle di sollecitare i loro deputati e senatori affinché presentino queste domande al governo; M5s perché FORSE sono gli unici disposti a farlo... 

Noi, come blogger e come "Movimento d'Informazione" più che scrivere non possiamo fare, visto che nonostante il nostro blog sia seguitissimo, è costantemente ignorato dai mass media e dai politici, come se non avesse più di mezzo milione di italiani iscritti alla pagina Facebook e non fosse seguito da milioni di persone... certamente più di tante testate giornalistiche di sistema, che ricevono milioni di finanziamenti...

Noi sospettiamo che il governo NON abbia chiesto aiuti all'Europa, ne prima ne dopo la sortita del Commissario europeo sopracitato; questo perché da una parte, i governanti credono in questo modo di fare bella figura con l'UE, ovvero di farsi "ben volere" dai poteri forti che sono alla base dell'UE, alla quale si genuflettono sempre e comunque, andando contro agli interessi nazionali; 

Ma a parte questo, è notorio come l'accoglienza sia un vero e proprio BUSINESS MILIONARIO per certe cooperative vicine ai partiti di governo, e magari qualcuno non vuole l'UE "tra i piedi" proprio per questo, in modo da non dover rendere conto a nessuno...

Circa il BUSINESS dell'accoglienza, vedi i seguenti articoli:

Staff nocensura.com


Fonte: http://www.nocensura.com/2014/06/emergenza-sbarchi-il-governo-vuole.html

Di Maio, M5s: "Calderoli dietro a immunità parlamentare per nuovo Senato"

A cura di Alessandro Raffa per nocensura.com 

Secondo il deputato pentastellato e vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, c'è Calderoli dietro all'immunità parlamentare per sindaci e consiglieri regionali che siederanno in Senato. Riportiamo le sue parole:

"Sembra incredibile ma a distanza di 10 anni il padre del porcellum Calderoli, colui che ideò la Legge elettorale più incostituzionale della nostra storia, mette a segno un altro colpo da brividi: l'immunità parlamentare per Sindaci e Consiglieri Regionali che siederanno in Senato. Nel Movimento 5 Stelle i nostri parlamentari hanno finora sempre rinunciato a qualsiasi immunità. Vogliamo essere cittadini comuni, senza godere di alcun privilegio, eccetto quello di essere portavoce di milioni di italiani. Il Pd voterà l'ennesimo vergognoso privilegio alla politica pur di tenere in piedi l'accordo (ancora in alto mare) con Berlusconi e Lega? Sappiate che il vostro alibi preferito "non ci sono alternative" ormai non funziona più. Avete avuto la nostra disponibilità a discutere di riforme. Date una risposta agli italiani".

Luigi Di Maio, M5S Camera



Aggiungiamo noi: La Lega Nord, che dopo i vergognosi scandali che avevano investito il "Trota", Belsito, la "badante" Rosy Mauro e altri, aveva perso quasi tutti i voti, alle ultime elezioni ha risalito la china, grazie alla propaganda anti-euro e anti-Europa e alla rinuncia, da parte del Movimento 5 Stelle a prendere una posizione netta su questi temi.

Salvini pronuncia spesso, indubbiamente, discorsi "sensati" in tema di euro ed Europa: ma quale credibilità può avere un partito come la Lega, che ha governato per lunghi anni senza produrre alcun cambiamento, calpestando i "cavalli di battaglia" che aveva portato avanti, e genuflettendosi a tutti i diktat dell'Europa che oggi sembra voler combattere?

Lega che, ricordiamolo, ha appoggiato e votato la conferma al Colle di Napolitano, che negli ultimi anni si è imposto come "garante dell'Europa", imponendo il governo Monti (al quale i leghisti sulla carta si opponevano...) esercitando pressing sui governi affinché facessero tutto quello che veniva richiesto loro da Francoforte (BCE) e Bruxelles (UE)...

Napolitano che secondo il leader della Massoneria Italiana, Gioele Magaldi, sarebbe affiliato a potenti logge massoniche internazionali, insieme ai presidenti di Camera e Senato Boldrini e Grasso...

Lega che da una parte candida Borghezio: che più volte ha affrontato la questione del Bilderberg e dei poteri forti che dirigono l'Europa, e che dall'altra stringe alleanze con l'ex Ministro Tremonti, che del Bilderberg è stato membro... per non parlare della proposta del sindaco di Verona, Flavio Tosi, che caldeggiava la candidatura a premier del banchiere ed ex ministro montiano, Corrado Passera...

Gli italiani evidentemente hanno memoria corta; e non solo. Si fermano alle parole, alle chiacchiere, senza analizzare i fatti...


Alessandro Raffa per nocensura.comù

http://www.nocensura.com/2014/06/di-maio-m5s-calderoli-dietro-immunita.html
 

76 buoni motivi per non mangiare zucchero!

Zucchero: il killer silenzioso che causa malattie cardiache, e molto di più – questo ed altri 76 motivi per non mangiarlo !!!Secondo un nuovo studio, tra i tanti danni causati dallo zucchero, c’è anche il rischio di malattie cardiache e cardiovascolari. Vediamo perché è bene limitare l’assunzione di questo dolce nemico della salute e i quasi 80 motivi per farlo
Attenzione perché lo zucchero può uccidere, in molti e molti modi.
Zucchero killer. In molti ormai sono convinti che un’assunzione eccessiva possa intaccare in modo grave la salute. Eccesso di zuccheri è, per esempio, causa di eccitabilità e iperattività. Eccesso di zuccheri è legato al rischio di obesità – e dunque di diabete. …Eccesso di zuccheri è molto molto dannoso in tanti modi. Se volete farvene un’idea maggiore potete leggere la lista dei ben 77 danni che lo zucchero può causare alla salute, e non solo, redatta dalla dott.ssa Nancy Appleton, autrice del libro Lick the Sugar Habit e che trovate in calce all’articolo.
Ma, per il momento, torniamo allo studio in questione. Qui, i ricercatori del Research Fellow in collaborazione con l’Otago Department of Human Nutrition hanno condotto uno studio revisionale e una meta-analisi di tutti gli studi internazionali che hanno confrontato gli effetti di un maggiore o minore consumo di zuccheri aggiunti sulla pressione arteriosa e i lipidi (grassi e colesterolo) nel sangue, che sono entrambi importanti fattori di rischio cardiovascolare.
La dott.ssa Lisa Te Morenga, con il professor Jim Mann e colleghi, hanno scoperto che lo zucchero ha un effetto diretto sui fattori di rischio per le malattie cardiache, con un probabile che impatto sulla pressione sanguigna, indipendente dall’aumento di peso.
La nuova ricerca ha preso in esame gli studi pubblicati tra il 1965 e il 2013. Di questi, 37 erano incentrati sulla segnalazione degli effetti dello zucchero sui lipidi e 12 sugli effetti sulla pressione sanguigna. I risultati delle singole prove sono state poi sommate per determinare gli effetti complessivi di tutti gli studi.

domenica 22 giugno 2014

4.049 giovani negli ultimi 3 anni hanno perso la vita in incidenti stradali


Arriva l'agognata estate, e con essa aumentano gli incidenti stradali: che negli ultimi 3 anni sono costati la vita a più di 4.000 giovani: una cifra spaventosa, paragonabile agli abitanti di una città di modeste dimensioni. Vi proponiamo un video, caricato dalla pagina Facebook di Informatitalia, di una "pubblicità progresso" realizzata con una sceneggiatura breve, ma accattivante e giovanile, ideale per la condivisione sui social network, ideata per sensibilizzare in particolare i giovani automobilisti. Una produzione Lotus Production con il contributo del Dipartimento della gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, scritto e diretto da Gianluca Ansanelli, interpretato da Nicolas Vaporidis, Eros Galbiati, Antonio De Razza e altri.
 


Aggiungiamo una riflessione che lo spot non propone: troppo spesso le strade italiane sono insicure: buche, asfalto sdrucciolevole, condizioni di scarsa visibilità dovuta ad alberi fuori sagoma o erbacce alte ai margini della carreggiata, e altro. Anziché mettere in sicurezza le strade, troppo spesso i gestori intervengono imponendo limiti di velocità molto bassi, che spesso non vengono rispettati. Per non parlare degli autovelox, fissi e mobili, e dei dispositivi installati ai semafori, che sono impiegati per fare cassa, e non per fare "prevenzione", anzi in certi casi questi apparecchi costituiscono elemento di ulteriore pericolo, inducendo gli automobilisti a brusche frenate per evitare le multe... la Presidenza del Consiglio dovrebbe realizzare uno spot per "educare" gli amministratori locali e gli enti preposti alla corretta manutenzione delle strade... 


Staff nocensura.com

Fonte: nocensura.com

sabato 21 giugno 2014

Il batterio che divora la carne dei bagnanti: madre ferita. “Vietate la balneazione”

20140620_c4_canaleDublino, 20 giugno - Batterio aggressivo nelle acque è in grado di mangiare la carne dei bagnanti. Una mamma di Dublino ha denunciato quello che secondo lei è un grave episodio di inquinamento nella acque del canale del fiume Liffey.Tradizionalmente a Dublino le acque del fiume diventano un luogo balneare con la bella stagione ma un ragazzo, dopo essersi immerso con la tuta, ha avuto gravi conseguenze.
Un batterio, molto aggressivo, ha divorato parte della sua carne creando un’infezione molto dolorosa e aggressiva. La donna ha chiesto di rendere assolutamente vietata la balneazione in quelle acque: «Potrebbero venirne fuori altri casi, potrebbero esserci conseguenze ben più gravi»
Fonte:  Il Mattino
Tratto da: http://www.sostenitori.info/il-batterio-che-divora-la-carne-dei-bagnanti-madre-ferita-vietate-la-balneazione/

Da oggi le carie si cureranno senza trapano e dolore!

Le carie sono un problema da non trascurare: la non cura dei denti, infatti, non solo porterà via via col tempo ad aggravare la situazione della nostra carie (che di certo non resterà così come l’abbiamo lasciata ma andrà via via peggiorando), ma può anche avere ripercussioni nel nostro organismo, trattandosi di una patologia infettiva per la quale, a causa del mutarsi delle condizioni, batteri normalmente non nocivi provocano dei danni.
Insomma, la salute dei nostri denti è importante, ma quando si tratta di andare dal dentista… beh, farsi prendere dal panico è reazione comune a molti.
Paura del dentista? Ora le carie si cureranno senza trapano e dolore!
Vero è che oggigiorno, grazie alle nuove apparecchiature ma sopratutto alle anestesie locali, è possibile non accusare alcun dolore: una volta passato l’effetto dell’anestesia, se si avvertono ancora forti dolori, basta prendere un antidolorifico e di lì a poco è tutto passato.
Ma se questo non vi basta, allora ecco che è stata messa a punto una nuovissima tecnologia che questa paura ve la farà passare una volta per tutte. Sì, perchè adesso sarà possibile curare la carie senza iniezioni, trapani e dolore.

Com’è possibile curare le carie senza provare dolore?

Si chiama Electrically Accelerated and Enhanced Remineralization(EAER), ed è un metodo che è stato messo a punto dai ricercatori del King’s College London, nel Regno Unito.
Ma in cosa consiste? In poche parole si tratta di una piccola scossa di corrente elettrica che stimola il dente all’autoriparazione.
Le carie, infatti, si formano quando i minerali naturali nello smalto scompaiono per erosione e il dente inizia a marcire.

venerdì 20 giugno 2014

Allevamenti Italiani: da dove arriva la carne che mangiamo?

L’associazione Essere Animali ha trascorso, tra il 2011 e il 201, 9 mesi a raccogliere informazioni, immagini e video degli allevamenti di maiali in Italia. Tutte le notizie raccolte sono state unite in un video molto significativo, lo trovate in fondo a questo articolo.
Gli attivisti hanno denominato questa “ricerca” Fabbriche di carne, si sono intrufolati in oltre 50 allevamenti, di giorno e di notte.
Il tutto ovviamente di nascosto e allo scuro degli allevatori, così da poter testimoniare quanto avviene quotidianamente, e non quanto preparato ad arte per una qualche visita.

Un viaggio in un inferno che ci ha portato a contatto diretto con le vittime di questo sistema di schiavitù e con i loro sguardi, che chiedono la libertà e si perdono nell’indifferenza.
Queste sono solo alcune anticipazioni di quanto vedrete con i vostri occhi nel video in fondo all’articolo:
  • Maiali feriti con orecchie e code mangiate, sintomo di stress e di cannibalismo.
  • Cadaveri lasciati nei corridoi a marcire e riempirsi di vermi, altri morti in mezzo ai box con i loro fratelli.
  • Scrofe con le vagine completamente rovinate da infezioni e dai parti continui.
  • Centinaia di piccoli incapaci di camminare, di cui alcuni con le zampe incastrate nelle grate del pavimento.
  • Tanti piccoli schiacciati dalle madri a causa delle “gabbie parto” che non permettono loro di muoversi
  • Decine e decine di tumori non curati e infezioni agli occhi
  • Maiali malati lasciati in disparte nei corridoi o in box separati, isolati e scartati. In più di un caso questi animali erano evidentemente in fin di vita, lasciati morire in agonia senza curarsi della loro sofferenza.
  • Decine di migliaia di prigionieri in piccole gabbie con gli sguardi tristi e distrutti dalla noia e l’apatia.




Fonte: fabbrichedicarne.net

Tratto da: respiriamoverde.com

Lo dice anche il FMI: con l'euro Gemania +20% Italia -5%

IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE: ''CON L'ADOZIONE DELL'EURO, COMPETITIVITA' ITALIA -5%, GERMANIA +20%'' (LEGGA, RENZI)

Questa volta non ci sono scuse nè dietrologie politiche euroscettiche:“La competitività in Italia sembra essere peggiorata fino al 5 per cento dopo l’adozione dell’euro, a fronte di un miglioramento in Germania di quasi il 20 per cento”. A dichiararlo un paper del Fondo Monetario Internazionale dal titolo European Productivity, Innovation and Competitiveness: The Case of Italy a firma di Andrew Tiffin e segnalato d Maurizio Giustinicchi su Scenari Economici.

“Gli Indicatori standard prezzo-competitività dell’Italia presentano un quadro misto. Sebbene la dispersione di diversi indici di competitività è una caratteristica in molti paesi europei, è particolarmente evidente in Italia, dove gli indicatori basati ULC suggeriscono regolarmente una perdita sostanzialmente maggiore di competitività rispetto ad altri indicatori basati-PPI CPI-o (Bayoumi e altri, 2011).

Utilizzando una misura basata ULC-totale-economia, la competitività in Italia sembra essere peggiorata fino al 5 per cento dopo l’adozione dell’euro, a fronte di un miglioramento in Germania di quasi il 20 per cento Utilizzando una misura basata PPI-, d’altra parte, il divario tra i due paesi è molto più stretto.”

Ungheria: Orban caccia i cinesi che vendono merci contraffatte

IL GOVERNO ORBAN CHIUDE  IL PIU' GRANDE MERCATO CINESE DI MERCI CONTRAFFATTE DELL'UNGHERIA E CACCIA VIA CHI LE VENDEVA

Dopo molti rimandi ha chiuso definitivamente il mercato cinese di Budapest, nel cuore dell’VIII distretto. Era sorto nel 1997 nei pressi di Kõbánya út sui terreni affittati dalle ferrovie dello stato (la MÁV), lungo i binari che portavano alla prima stazione di Pest, quella di Józsefváros, ancora esistente ma non è più in funzione, sostituita da Nyugati e Keleti. Sono servite alcune settimane e circa 80 agenti di Polizia per procedere all’evacuazione di questa “istituzione” del quartiere più multietnico di Pest. Noto con il nome di “4 tigri”, questo immenso capannone pieno di container e banchi orientali era considerato il più grande mercato cinese dell’Europa centrale. Con i suoi quattro ettari di superficie è stato inoltre il mercato più grande di tutta l'Ungheria.

Il lotto era quello che ospitava la fabbrica della Ganz, l’industria metallurgica che realizzò centinai di ponti di ferro in Ungheria, tra cui il Ponte Elisabetta di Budapest, e in altri continenti (in origine, invece, la Ganz produceva motori). La decisione finale sul mercato è stata presa circa un anno fa, quando la MÁV ha terminato il contratto di affitto con l’operatore del mercato. All’epoca sono state indicate come motivazioni l’elevato numero di crimini commessi al suo interno, soprattutto per quanto riguarda la vendita di prodotti ungheresi e l'alta evasione fiscale dei commercianti presenti.

Che fine ha fatto il vaccino contro l’Aids? Storia dell’ennesimo scandalo all’italiana

vaccino aidsSono passati sedici anni da quando i giornali annunciarono in pompa magna che in Italia era stato scoperto il vaccino contro l’aids, che sarebbe stato in grado non solo di curare i sieropositivi, ma anche di impedire di contrarre il virus alle persone sane. La notizia suscitò grandi speranze, tanto che l’allora ministro della Sanità, Rosy Bindi, parlò di uno “straordinario successo della nostra ricerca pubblica”. Dopo anni di silenzio è ora un’inchiesta a far luce sulla storia del vaccino alla malattia del secolo, scoprendo che in questi anni sono già stati spesi 49 milioni di euro di fondi pubblici, e quel poco che si è scoperto è passato in mano ai privati. Non solo, a venire a galla è anche un torbido intreccio di interessi privati, che fa presagire un nuovo, ennesimo, scandalo all’italiana.
L’INIZIO DELLA STORIA. A guidare il Centro nazionale Aids in seno all’Istituto superiore di sanità (Iss) che nel 1998 annuncia la scoperta è Barbara Ensoli, la quale affermava che il suo team di ricerca aveva scoperto come ottenere un vaccino sia preventivo che terapeutico tramite una proteina virale, la Tat. Tra a la fine del 2003 e l’inizio del 2004 prende quindi avvio la fase di sperimentazione, che coinvolge il Policlinico Umberto I di Roma, l’Istituto Spallanzani di Roma e il San Raffaele di Milano. Mentre a verificare i risultati è l’Istituto San Gallicano di Roma, la cui guida viene affidata poco dopo a Fabrizio Ensoli, fratello di Barbara. Non esattamente una garanzia di indipendenza.
loading...

Archivio blog

loading...