venerdì 28 febbraio 2014

Russia, USA e Germania insieme contro gli asteroidi

Russia, USA e Germania insieme contro gli asteroidi
© Flickr.com/asteroid/cc-by

Viviamo in un mondo pericoloso. Il meteorite caduto l’anno scorso su Čebarkul', citta’ russa negli Urali, ha ricordato che l’uomo e’ inerme di fronte alla minaccia che viene dallo spazio, rileva il ricercatore dell’Osservatorio astronomico centrale dell’Accademia delle scienze della Russia, Sergej Smirnov.
L’impatto diretto con la Terra di un corpo celeste di dimensioni relativamente piccole, di soli 100 metri, provocherebbe una catastrofe di proporzioni continentali. Molto forte sarebbe anche l’impatto sull’ambiente, sul clima della Terra e sui processi geologici.

Piccolo vademecum sulle rivolte moderne (Ucraina, Siria e non solo)

PICCOLO VADEMECUM SULLE RIVOLTE MODERNE (UCRAINA, SIRIA E NON SOLO)
Il format andato in onda in Ucraina ha trasposto in Europa molti dei tratti distintivi che l’opinione pubblica mondiale ha già imparato a conoscere precedentemente in altri Paesi.
La presente analisi non si concentrerà tanto sui motivi di questa ondata globale di rivolte e (pseudo)rivoluzioni, quanto sulle peculiarità ricorrenti, in particolare quelle mediatiche. Quel che è certo è che stiamo assistendo a quello che l’eminente geopolitico statunitense Zbigniew Brzezinski aveva predetto già diversi anni fa: il “risveglio dei popoli”. Un ruolo fondamentale in questo processo è ricoperto dall’”internetpolitik”, cioè dallo sviluppo di nuovi mezzi di comunicazione che annullano ormai non solo le distanze fisiche, ma anche quelle “mentali”.
La circolazione delle idee è istantanea e di fatto rappresenta una nuova ondata del fenomeno della globalizzazione moderna (partita negli anni ’90 in ambito economico e finanziario). Si potrebbe definirla quasi “globalizzazione delle coscienze”. Il risultato è un ribellismo confuso e privo di ideologie di base, fondato su una critica radicale al potere in quanto tale senza però alcun progetto chiaro e costruttivo per il dopo. Anzi, molto spesso queste forze (pseudo)rivoluzionarie per quanto motivate e militanti non solo non rappresentano la maggioranza della popolazione dei rispettivi Paesi, ma sono addirittura minoranza anche all’interno della galassia dell’opposizione.
Si pensi alla Siria: le prime proteste, tanto mitizzate dall’Occidente, erano sì all’insegna di una confusa lotta ala corruzione e volontà di modernizzazione sociale e politica immune da fondamentalismi religiosi, ma quanto erano effettivamente rappresentative della realtà del Paese? I social-network hanno rivoluzionato il modo di pensare il rapporto con la sfera pubblica anche nelle aree del mondo non ancora contagiate dal virus della “società aperta” definita da Karl Popper, ma queste avanguardie sono destinate (perlomeno oggi) ad essere messe in minoranza da realtà sociali ancora ben distanti dai loro parametri.
L’esempio migliore in questo caso resta l’Egitto. Le proteste contro Mubarak di inizio 2011 portavano in piazza coacervi di individui e gruppi assolutamente eterogenei, con agende politiche spesso inconciliabili (o anche con nessuna e solo voglia di scontrarsi con la polizia, vedi gli ultras delle squadre del Cairo), unite soltanto dal nemico comune da abbattere (il regime). Il Movimento del 6 Aprile (che raccoglieva il grosso dei giovani cyber-attivisti tanto incensati dagli organi di informazione nostrani) è stimato avere non più di 70.000 seguaci. Ma essendo un movimento “virtuale” (presente soprattutto su Facebook) nella società moderna risulta avere un peso spropositato rispetto alla sua incidenza reale nella società egiziana. Non è un caso quindi che la Piazza Tahrir, che tanto ha fatto esaltare l’Occidente per le sue domande di democrazia diretta e giustizia sociale, alla prova delle urne si sia scontrata con la dura realtà dei fatti: il trionfo di formazioni religiose conservatrici o addirittura apertamente reazionarie, come i salafiti e la sostanziale irrilevanza dei “giovani democratici”.

Allarme smog: in Cina sarà "un inverno nucleare"

Cresce l'allarme per l'nquinamento atmosferico Lo smog che da giorni ricopre la Cina sta facendo vivere al paese condizioni da "inverno nucleare". Lo ha affermato uno scienziato cinese, denunciando come l'inquinamento atmosferico stia impedendo la fotosintesi delle piante, mettendo così a rischio la produzione agricola del paese.

Da venerdì scorso è allarme inquinamento a Pechino e gran parte del nord della Cina a causa dei livelli raggiunti dalle particelle note come PM 2,5; ieri nella capitale erano superiori a 500 microgrammi per metro cubo, mentre la soglia fissata dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) è di 25 microgrammi. Le autorità hanno già ordinato alle imprese di fermare la produzione e hanno cancellato attività scolastiche all'aperto.

Renzi "scappa" dall'uscita posteriore del comune.




Non affronta né i giornalisti né i manifestanti Matteo Renzi, che se ne va dall'uscita posteriore del comune. Un gruppo di persone lo insegue: "Buffone, torna a casa tua".

Vedi anche:  

Crisi, crollano le vendite di tutto: abiti, tv, alimenti. Mai così male dal 1990

Crisi, crollano le vendite di tutto: abiti, tv,
alimenti. Mai così male dal 1990
Crisi e commercio, crollano le vendite al dettaglio, anche gli alimentari: non è andata mai così male da 24 anni. Resistono solo i discount. L’Istat ritrae le vendite, anzi, le non-vendite nell’Italia del 2013. 
L’anno scorso le vendite al dettaglio sono calate del 2,1% rispetto all’anno precedente: si tratta del calo annuo più forte dall’inizio delle serie storiche comparabili, cioè almeno dal 1990. E stavolta a scendere sono anche gli alimentari (-1,1%). Per il resto dei prodotti va ancora peggio (-2,7%), ma questa non è una novità. Infatti anche nel 2012 il non alimentare aveva fatto registrare la stessa caduta.

ERUZIONE DEL VESUVIO: PRONTO IL DISASTRO?

Il Vesuvio - sulle cui pendici abitano circa 700.000 persone - tornerà ad eruttare con una violenza inaudita: non è dato sapere quando, ma che il Vesuvio tornerà ad eruttare con estrema violenza gli esperti lo danno praticamente per certo. Sono di questo avviso numerosi esperti di tutto il mondo, tra cui il prof. Flavio Dobran, docente della York University ed il prof. Nakada Setsuya, docente di vulcanologia presso la Tokyo University

Il Vesuvio pur quiescente dal 1944, è un vulcano esplosivo che nel corso della storia ha già dato vita a potentissime eruzioni, come quella dell'anno 79 d.C. pertanto sarebbe opportuno che da parte delle istituzioni fossero intrapresi provvedimenti, prima di trovarsi a gestire situazioni drammatiche in seguito. Almeno le abitazioni più esposte dovrebbero essere trasferite. Ma da parte delle istituzioni sembra esserci ben poca attenzione alla questione.

Michele - Informati

Di seguito l'articolo di Gianni Lannes:
 


di Gianni Lannes

 
Un milione di persone a rischio e non sono a conoscenza del pericolo incombente. Quanti di loro sanno che il governo italiano il 14 febbraio 2014 ha licenziato un decreto che li riguarda direttamente? Soprattutto la gente non sa che le autorità hanno autorizzato da tempo le trivellazioni dei Campi Flegrei: un'area particolarmente esplosiva. Come sempre in Italia, il popolo è carne da macello. L’ultimo piano di cosiddetta “sicurezza” risaliva al 2001. Ora è stato aggiornato, almeno a leggere i comunicati ufficiali della Protezione Civile. Novità? La zona rossa che comprende 25 Comuni è stata ampliata. In caso di emergenza, in ogni caso, migliaia di persone risultano già spacciate. Si tratta solo di carte e adempimenti burocratici. Insomma scartoffie. I piani vecchi e nuovi non hanno alcuna reale operatività in termini di efficacia. Lo Stato ha lasciato costruire abusivamente per decenni e decenni in aree a rischio. Ora si finge di correre ai ripari. Ma sarà una carneficina in caso di eruzione.

Governo Renzi: cocktail del vecchio superpotere

Esce rapidamente la lista dei ministri da consultazioni molto brevi. Qualche presunto scoglio superato rapidamente… e poi arriva il governo Renzi, presentato come una vera meraviglia per due grandi pregi: la bassa età media e la presenza di un numero di donne pari agli uomini.

Questa l’immagine per le masse.

Ma in effetti di cosa è espressione questo governo… Del grande innovatore rottamatore?

Niente affatto…. Nemmeno Renzi sarebbe capo del governo se fosse espressione di Renzi.

Guardando i nomi viene fuori che, a parte l’esigenza di rispettare qualche piccolo equilibrio interno nel PD, e con Casini, Alfano, e i montiani, si tratta di un governo dei poteri forti. Un commercialista casiniano che non sa nulla di ambiente va a fare disastri all’Ambiente. Un fedelissimo uomo di apparato PD come Orlando alla Giustizia, per mantenerla sotto controllo, così come un’altra donna di apparato, la Mogherini, va agli Esteri. Per coordinare in modo fedele al potere la nostra prossima presidenza semestrale della Unione Europea. Le COOP degli affari si prendono la grana senza gloria del Lavoro.

Importante la Difesa, che viene assegnata alla Pinotti, una donna del PD di ottime connessioni con gli amerikani e la NATO. E’ lei che da anni ha diretto il comparto Difesa del PD, assicurando che il grande partito fosse superfedele al governo mondiale della guerra. Premiata negli anni come presidente della Commissione Difesa, poi come Sottosegretario alla Difesa ed ora addirittura con la nomina a Ministro. Omaggiata per la sua totale ossequienza ai mega-acquisti di armi, alle missioni di guerra e per l’entusiastica adesione del nostro Paese al superesercito NATO. Come dire che si può essere donne, ma questo non garantisce affatto pensieri e azioni mosse da tenerezza femminile, libertà e amore del bene… Si può essere in prima linea nel guerrafondaio superesercito mondiale anche essendo donne… purtroppo.

Ernia per la caduta dalla sedia: al giudice vanno 140mila euro

Ernia per la caduta dalla sedia: al giudice vanno 140mila euro
Dopo l'infortunio, il magistrato ha ottenuto la pensione. Poi ha fatto richiesta di risarcimento: il ministero si è opposto, ma il Tar gli ha dato ragione
Cadere da una sedia mentre si è in ufficio, rovinando col sedere per terra, è un’esperienza vissuta da molti. Che può avere, a volte, fastidiose conseguenze per la salute: distorsioni del bacino, lesioni vertebrali, lividi ed escoriazioni. Ne discende un danno per il lavoratore - caduto, ripetiamo, da una sedia, non da un’impalcatura - che sarà poi compensato da chi di dovere a seconda di parametri valutativi che possono cambiare da lavoratore a lavoratore. Si chiamano cause di servizio, un tempo sorta di sport nazionale, oggi circoscritto da un obbligato cambio di «clima» nelle finanze del Paese: l’unica cosa rimasta uguale è la lunghezza dei procedimenti, giunta in alcuni casi a livelli parossistici coprendo alcuni decenni.

A un magistrato in servizio nel distretto napoletano, però, una caduta dalla sedia, che pure qualche danno gli creò, s’è risolta in un baleno (si fa per dire): appena sette anni dalla data dell’infortunio. Ma soprattutto con risarcimento per causa di servizio pari a circa 140mila euro. Più altri oneri. Una storia tutta italiana, raccontata ieri dalCorriere del Mezzogiorno.
Lui si chiama Francesco Schettino. E nel 2007 la sedia del suo nuovo ufficio al Centro direzionale di Napoli traballò, facendolo cadere in terra. Primo soccorso dei colleghi, poi l’iter sanitario e l’avvio del procedimento risarcitorio in costanza di congedo dal posto di lavoro. Che durò inizialmente all’incirca tre mesi (dal 24 marzo al 18 giugno 2007), finché l’Inail non l’ebbe dichiarato «guarito con postumi», valutando l’invalidità nella misura del 30%: siamo nel luglio del 2007.

Ragazza lapidata in Siria perchè aveva facebook


A cura di Alessandro Raffa per nocensura.com

Le persone che USA, Israele e UE sostengono senza vergogna in Siria per cercare di destituire il governo di Assad hanno commesso una  nuova incredibile crudeltà.
Una giovane ragazza è stata condannata a morte da un "tribunale islamico", per il reato  di possesso di un account facebook.


La " corte sezione "di Al-Reqqa ha considerato  immorale il comportamento della ragazza, che i media locali hanno indicato come Fatoum Al-Jassem, senza indicare l'età e hanno deciso di applicare le stesse pene previste per l'adulterio, ovvero la condannata a morte. 


Gli "insorti democratici" nelle aree del paese che hanno sotto controllo stanno imponendo la Sharia (che è incostituzionale nella Siria di Assad)


Fonte originale: http://molwlave.blogspot.gr/2014/02/facebook_19.html



PS: Deve far riflettere il fatto che gli USA - che ormai dal 2001 sostengono di combattere il cosiddetto "terrorismo islamico" - in nord Africa come in medio oriente hanno sostenuto, armato e finanziato ribelli integralisti islamici, che hanno preso il potere in Tunisia, Egitto, Libia.

La Libia di Gheddafi e ancor di più l'Egitto di Moubarak offrivano senza dubbio condizioni di vita migliori ai cittadini di quelle che hanno oggi; con Moubarak l'Egitto era diventata una meta turistica rinomata in tutto il mondo, l'economia si stava sviluppando, ora la maggioranza dei centri turistici versano in stato di abbandono.

Se in Siria il governo di Bashar Assad non è ancora caduto, è perché moltissimi cittadini difendono la propria nazione insieme all'esercito, con grande patriottismo, contro quelli che sono a tutti gli effetti terroristi islamici, finanziati dall'occidente.

Come mai anche Israele vuole sovvertire il governo di Assad per sostituirlo con un governo fondamentalista islamico? Ma i fondamentalisti islamici non sono i loro principali nemici?
Non è che qualcuno vuole che salgano al potere gli estremisti islamici proprio per "crearsi" lo nemico??? 

Rivoluzionario farmaco in sperimentazione guarisce dal cancro in poche settimane.

La prossima cura in lista per sparire nel nulla?!?
''Brentuximab Vedotin'', rivoluzionario farmaco anticancro in sperimentazione a Manchester: guarisce in poche settimane.
 
Una storia che a prima vista ha dell'incredibile: il 47enne Ian Brooks sarebbe stato curato da 70 tumori presenti all'interno del suo corpo. L'incredibile "miracolo" medico è avvenuto a Manchester presso il centro specialistico The Christie NHS Foundation sfruttando un trattamento farmacologico in fase di sperimentazione, chiamato "Brentuximab Vedotin", che viene somministrato con iniezione attraverso una flebo ogni tre settimane per un massimo di un anno. Una nota importante prima di procedere: per ora le nostre fonti sono quelle ufficiali, al momento stiamo indagando per ulteriori conferme del caso, dato il tema molto delicato.

Il trattamento viene offerto ai pazienti che non hanno altre opzioni, e le prove dimostrerebbero che il cancro è stato totalmente eliminato fino a un terzo dei casi. Va detto che in questo caso il cancro potrebbe anche ritornare, alcuni pazienti comunque sono sopravvissuti per più di tre anni, il che ha portato a parlare di questo trattamento come di una possibile cura.

Il farmaco è noto come un tipo di anticorpo monoclonale: sostanzialmente ricerca le proteine specifiche sulla parte esterna delle cellule tumorali e poi le distrugge dall’interno. Il 28 febbraio 2011 è stata presentata la domanda di approvazione alla Food and Drug Administration (FDA) per l'uso del Brentuximab Vedotin nel trattamento del linfoma di Hodgkin refrattario o recidivante e nel linfoma anaplastico sistemico a grande cellule. Ha ricevuto un'approvazione condizionata nel 2012 dall'European Watchdog Drug.

LA RUSSIA AIUTA LA GRECIA: TAGLIA DEL 15% IL PREZZO DEL GAS

Source: kathimerini

Il distributore statale greco Depa e il gigante russo energetico Gazprom hanno raggiunto un importante accordo sul rifornimento di gas che la Russia compie in Grecia. I costi verranno ora diminuiti del 15% e secondo quanto confermato dai dirigenti di Depa il nuovo prezzo di acquisto per la Grecia sarà di 393 dollari ogni 1000 metri cubici. L'accordo avrà valore retroattivo dal primo luglio 2013 e durerà fino al 2016 con una possibile estensione fino al 2026. Ma ora, verranno ridotte le bollette?

Fonte: ilnord.it


SORPRESA. SABATO AUMENTA LA BENZINA!

 Di Francesca Lagatta

Da sabato prossimo gli automobilisti troveranno un’amara sorpresa negli impianti di rifornimento: benzina e gasolio subiranno l’ennesimo rialzo del costo dell’accise. Negli ultimi quattro anni i ritocchi sono stati dieci, ai quali si è aggiunto il rialzo dell’Iva per ben due volte.

L’aggravio dell’imposta sarà di 0,24 centesimi al litro, che sommata alla percentuale dell’Iva, farà balzare l’aumento complessivamente a circa di 0,34 centesimi al litro.

È stato stimato che, mediamente, percorrendo 15.000 km in un anno, un pieno di benzina sarà maggiorato di circa 13 euro, mentre saranno 17 per un pieno ad auto a gasolio.

La nuova imposta era stata annunciata nell’agosto scorso per dare il via al decreto Fare, tra cui la nuova legge Sabatini, il cui gettito di 75 milioni di euro previsti, servirà al rilancio dell’economia.

Ma a quanto pare, il prezzo dei carburanti potrebbe salire ancora. Una clausola di salvaguardia inserita nel testo dell’emendamento, dichiara che nel caso in cui gli introiti saranno inferiori alle aspettative (come potrebbe succedere con la cancellazione della seconda rata dell’Imu del 2013), saranno costretti ad attuare ulteriori rincari. Decisivi saranno a tal riguardo, gli incassi della sanatoria sui video poker e la necessità di una maggiore liquidità per il pagamento dei debiti relativi alla Pubblica Istruzione.

Ma perché il prezzo dei carburanti è così alto? E perché il governo, di tanto in tanto ne aumenta le imposte?

Per capirlo dobbiamo innanzitutto specificare che il prezzo finale è composto da quattro voci: accise, materia prima, margine di guadagno e Iva.

Guardate questo video e fatelo vedere a tutti gli elettori del Pd, Pdl, Sel,



Agli esponenti del Pd e del Pdl, ospiti su La7, é posta a bruciapelo questa semplicissima domanda:
"Perché sono stati condonati i 98 miliardi di multa ai concessionari delle slot machine?"

giovedì 27 febbraio 2014

Renzi contestato a Treviso, la folla: "sei un buffone!" VIDEO



Renzi percorre le vie del centro di Treviso fino a Palazzo Rinaldi ed esplode la protesta da parte degli esponenti di Forza Nuova ed attivisti del Popolo del 9 dicembre. I manifestanti urlano "Buffone!" e  " Non sei stato eletto da nessuno!".

Vedi anche: Treviso, Renzi contestato, Forconi gli lanciano arance!

Soldati israeliani scattano foto mentre abusano di bambino palestinese ferito



Le forze israeliane di stanza nella parte orientale occupata di Gerusalemme al-Eizariya appaiono in un video in posa mentre sottomettono un bambino palestinese ferito.


Questo video inquietante registrato da Rami Alarya e pubblicato dalla Independent Media Center (IMC) è accompagnato da questa descrizione e analisi, secondo il sito The Electronic Intifada:
“I soldati hanno aggredito il ragazzo durante gli scontri nella città [al-Eizariya], a est di Gerusalemme Est occupata”. “Uno dei soldati ha cercato di allontanare i cameraman, Alarya, e il suo collega, Amin Alawya, spingendoli lontano dalla scena, mentre gridava loro:” Basta, basta. Fuggite!. Cosa vuoi? “. “Fonti mediche hanno detto che i soldati hanno sparato al 13enne Yassin al-Karaki con un proiettile di metallo rivestito in gomma colpendolo alla gamba. Dopo la sua caduta, i soldati hanno cominciato ad aggredirlo e abusare di lui. “ “I soldati si sono scattati foto con il bambino ferito, un soldato ha raccolto una molotov da terra, mentre il bambino urlava in ebraico “non è mio, non è mio”, e un soldato ha risposto, “è tuo , va bene, è tuo”. “Uno dei soldati teneva il bambino con una morsa deridendolo mentre imitava mosse di lotta, mentre altri soldati hanno scattato fotografie, ma il ragazzo riusciva a malapena a respirare.”

Fonte: Voci dalla Strada - Tratto da informarexresistere.fr

LA FAMIGLIA ROCKEFELLER, AZIONISTA DI EXXON, FINANZIA GREENPEACE

L'organizzazione ambientalista più famosa del mondo riceve donazioni da grandi magnati del petrolio, automotive e mass media. Il caso più eclatante è quello dei Rockefeller, azionisti e fondatori di compagnie petrolifere come Exxon Mobil. La loro fondazione ha sostenuto Greenpeace con oltre un milione di dollari.

Manuel LLamas.- Greenpeace, l'organizzazione ambientalista più famosa e forse, più potente del mondo, si finanzia attraverso contributi volontari versati annualmente dai suoi donatori. Secondo quanto recita il suo statuto, al fine di "mantenere la loro totale indipendenza, Greenpeace non accetta fondi da aziende, governi o partiti politici. Noi prendiamo questo molto seriamente, e controlliamo e rimborsiamo assegni quando provengono da un account aziendali. Noi dipendiamo dalle donazioni dei nostri sostenitori per svolgere le nostre campagne non violente per proteggere l'ambiente". 

Tuttavia, tale slogan non include le donazioni generose che abitualmente ricevono da grandi fondazioni e organizzazioni non profit che, curiosamente, appartengono a grandi famiglie e magnati legati al petrolio, banche, media e anche automobili. 

Come è possibile? La ONG ambientale per eccellenza finanziata con il denaro generato da alcuni dei settori produttivi più inquinanti del pianeta? Un tuffo profondo nei conti oscuri di questa organizzazione rivela grandi segreti e, soprattutto, molte sorprese. 

Greenpeace ha molte filialii situate in tutto il mondo, ma in tutto il mondo uno dei più potenti ed influenti a livello mondiale è, senza dubbio, il quartier generale situato negli Stati Uniti. Il franchising di Greenpeace ha 4 volti:Greenpeace Foundation Inc. Greenpeace Fund, Inc. e Greenpeace Greenpeace Vision Inc.

Geoingegneria: 14 interrogazioni senza una risposta decente


Negli ultimi 10 anni sono state presentate ben 14 interrogazioni parlamentari sul fenomeno della "geoingegneria", senza ricevere una risposta esaustiva. L'ultima, presentata da Scilipoti non ha proprio ricevuto risposta...

Ecco i link alle interrogazioni parlamentari:

Redazione Informati


Vedi anche: Geoingeneria, Renzi: "TSO". Grillo: "ambientalismo maniacale"

Il sindaco di Messina lontano dai riflettori fa ottime iniziative

Navigando su Facebook mi sono imbattuto nel seguente post dedicato al sindaco di Messina Accorinti, di cui fino ad oggi non avevo mai sentito parlare. Ho cercato notizie su di lui, scoprendo che è un attivista "No Ponte" e che è diventato sindaco vincendo da sinistra il candidato del PD. Nei limiti delle possibilità che ha un sindaco di un comune in dissesto finanziario a causa delle precedenti gestioni e con gli stringenti vincoli attuali, ha intrapreso delle belle iniziative, come quella di dare un tetto ai senzatetto, davvero una LODEVOLE iniziativa!!! Ha dimostrato che anche con pochi mezzi, quando c'è la volontà, si possono fare ottime cose!

Michele - Redazione Informatitalia

Leggete: 

“Ciao Jacopo, come stai?
Voglio segnalarti che il Sindaco di Messina (quello che mostrando la bandiera della pace lo scorso 4 novembre ha fatto scappare un generale dei carabinieri e Vauro gli ha dedicato due bellissime vignette) ne ha fatta un'altra delle sue...
Ha preso una struttura abbandonata e con i pochissimi mezzi di una città vicina al dissesto e con l'aiuto di tanti volontari ha creato il primo dormitorio pubblico per i clochard di Messina.
All'inaugurazione NON c'erano AUTORITA' RELIGIOSE E MILITARI. A tagliare il nastro è stato un senzatetto, Lucio, che da mesi aspettava che si aprisse questo rifugio.
All'ingresso campeggia la foto di Vincenzo (un clochard storico di Messina morto 10 anni fa) e il dormitorio si chiama "La Casa di Vincenzo". Questa notte il Sindaco di Messina la trascorre dormendo in mezzo agli ospiti del dormitorio. Senza clamori e senza riflettori. Renato Accorinti ama definirsi "il sindaco degli ultimi".
Mi sembrava giusto segnalarti questa piccola notizia perché anche tu hai fatto il tifo per Renato...
 

Ciao
Giuseppe C.


P.s. Ovviamente il sindaco ha da subito rinunciato al lauto compenso di primo cittadino e tiene per sè solo l'equivalente del suo vecchio stipendio di professore di educazione fisica nelle scuole medie.
Il resto va in beneficenza. Di lussuose auto blu non vuole sentirne parlare e quando va in missione si sposta in treno e mangia un panino a spese sue.” 


(Fonte: "Parliamone")

Accorinti si è presentato alla Festa delle Forze Armate con la bandiera della
pace, irritando il Ministro. Leggi l'articolo su livesicilia.it

Curiosità - con la sua lista il sindaco Renato Accorinti ha sconfitto al
ballottaggio il candidato di PD-UDC e altre liste...

Michele - Redazione Informatitalia

Traffico di organi in Siria, businnes tra Israele e “ribelli” siriani

Traffico di organi in Siria, businnes tra Israele e “ribelli” siriani
TEL AVIV- Il regime israeliano è stato più volte accusato in passato di essere dietro a sospetti traffici di organi internazionali.
Un rapporto pubblicato mesi fa dal giornale libanese Ad-Diyar, afferma che in Siria il regime israeliano oltre a sostenere i “ribelli” ha avviato un proficuo traffico di organi. In questo criminale “commercio” oltre che gli stessi miliziani, sarebbero coinvolte anche alcune aziende private con sede in Turchia, riporta il giornale libanese. I “ribelli” hanno istituito gruppi speciali che indirizzano i cittadini siriani in determinati ospedali, dove successivamente avviene l’espianto degli organi. Dopo l’intervento vengono scattate foto e registrati video dei cadaveri che vengono pubblicati nei media e nei social network, e fatte passare come atrocità commesse dalle forze governative siriane. Gli organi trafficati vengono trasportati in Turchia a bordo di ambulanze private. Nel maggio 2013, Ad-Diyar ha riferito che un certo numero di cittadini siriani rimasti feriti sono stati trasferiti negli ospedali in Turchia per essere curati, ma in realtà sono stati sottoposti ad esportazioni di organi. Fonti mediche turche hanno confermato che, su 62mila tra civili e militari siriani feriti trasferiti in Turchia, ad oltre 15mila di loro sono stati asportati gli organi ed i loro corpi sono stati rispediti in Siria per essere sepolti, riferisce Ad-Diyar. Il giornale libanese ha inoltre affermato che gli organi asportati sono stati assegnati a persone in attesa di trattamento in Turchia. Lo riferisce il Faro sul Mondo.


Fonte: italian.irib.ir

Ecco alcuni degli additivi nocivi utilizzati da McDonald, buon happy meal a voi ed ai vostri bambini !!

E414 – gomma arabica (nelle salse e nei donuts di McDonald): può provocare riniti e asma;
E330/E331 – acido citrico e citrato trisodico (nel formaggio, nelle insalate, nei filetti di pollo, nei nuggets, nelle guarnizioni e negli sciroppi di McDonald): può provocare macchie della pelle e disturbi renali;
E450/E452 – polifosfati (nel formaggio, nei nuggets, nei milkshakes e nei donuts di McDonald): pericolosi! Rendono il prodotto morbido e succoso, conferendo l’aspetto untuoso. Provocano problemi digestivi ed occlusioni intestinali. Sottraggono calcio all’organismo e favoriscono il rachitismo. Da evitare per i bambini;
E322 – lecitina (nel formaggio, negli sciroppi e nei donuts di McDonald): forti concentrazioni possono influire sull’assorbimento intestinale;
E211 – sodio benzoato (nei sottaceti di McDonald): pericoloso! Causa allergie ed è cancerogeno;
E338 – acido ortofosforico (nel sciroppo di cioccolata di McDonald): pericoloso! Provoca problemi digestivi. Sottrae calcio all’organismo e facilita il rachitismo;
E339/E341 – fosfato di sodio e fosfato di calcio (nelle salse, nei nuggets e nei pancakes di McDonald): pericoloso! Provoca problemi digestivi, stessi effetti del E338;
E422 – glicerolo (nelle salse di McDonald): pericoloso! Provoca mal di testa, sete, nausea ed alta pressione;

Dario Fo sulla manipolazione e disinformazione dei media



Dario Fo: "Siamo in un'epoca in cui il ruolo fondamentale dell'informazione è la disinformazione; cioè si fa di tutto per disinformare, questi spettacoli che vediamo transitare in televisione..."

Noam Chomsky: "Le 10 strategie del controllo e della manipolazione sociale attraverso i mass media" - Questo decalogo ci spiega in poche parole e in maniera esaustiva come l'èlite che detiene il potere economico e politico controlla le masse.



 


Un troll pentito spiega come la Casta paga i provocatori online


Troll pentitoAbbiamo un software che ci consente di monitorare le discussioni a cui partecipiamo e quando c’è una notifica abbiamo poco tempo per rispondere. Se lasciamo “andare” o ritardiamo, ci viene scalato dal compenso.Quanto guadagni per fare questa attività?Beh, dipende. Se sono efficiente anche 4-5mila euro al mese.Sono un sacco di soldi.Sì, ma è una vita tremenda. Devi leggere decine di blog, forum, account facebook, tweet. Giorno e notte. Alcuni di noi non reggono, dopo un po’ i loro nick “spariscono”, non c’è modo di sapere che fine abbiano fatto. Chi vi paga? Un grosso gruppo economico legato trasversalmente a tutti i partiti. Ma non posso dire altro.Ce ne sono molti come te? Siamo un centinaio in tutta Italia, ma siamo divisi per competenze.Nel senso che tu, per esempio, provochi e insulti solo specifici bersagli? No, nel senso che ci sono provocatori e contro-provocatori. Ti faccio un esempio. Metti che tu sia il portavoce di un partito X. Scrivi un post e io arrivo a ridicolizzarti. Ovviamente ne nasce una discussione nella quale chi è contro di te in maniera “naturale”, prende coraggio e viene allo scoperto. Aspetta.Lo smartphone ha una luce blu che lampeggia, vuol dire che c’è una notifica. Prende, legge velocemente e con uguale velocità posta una qualche risposta, chissà in quale post o in quale discussione.Una sorta di “effetto domino”.Esatto. Ovviamente ci sono quelli che sono a favore del Partito X e che ti difendono. Poi, non so se l’hai mai notato, salta fuori qualcuno che difende il Partito X, ma lo fa in modo idiota e scomposto, con una marea di punti di sospensione, maiuscole, punti esclamativi e via dicendo…Sì, che tu pensi: “Ma allora sono tutti idioti”.Perfetto. Quelli sono sempre nostri colleghi. Semplicemente agiscono con una psicologia inversa. Il loro scopo è proprio quello di far sembrare i tuoi sostenitori degli imbecilli.

Monte Paschi di Siena, truffa alla banca da 90 milioni di euro

La sede del Monte dei Paschi di Siena.
(© Ansa) La sede del Monte dei Paschi di Siena.
Di Lettera43

Perquisizioni in tutta Italia. L'accusa è associazione per delinquere. Nell'inchiesta ci sono 11 indagati.
La banca Monte Paschi di Siena non smette di tremare. Decine di perquisizioni sono state eseguite all'alba del 24 febbraio da parte della guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta su Mps.
Le indagini derivano dal filone principale dell'inchiesta che ha riguardato gli ex vertici dell'istituto senese che facevano parte della «banda del 5%» così detta perchè su ogni operazione significativa pretendeva tale percentuale.
DANNEGGIATA LA BANCA. La magistratura procede per associazione transnazionale a delinquere aggravata finalizzata alla truffa ai danni della banca senese, che è dunque parte lesa nel procedimento. L'inchiesta riguarda una truffa al Monte dei Paschi di Siena per 90 milioni di euro, 47 dei quali già sequestrati in diverse tranche tra gennaio e ottobre 2013. Il raggiro sarebbe avvenuto attraverso movimenti di denaro su vari conti correnti intestati a società e fiduciarie con sedi in Paesi offshore.

Marco Saba: Le banche si appropriano di un diritto sovrano





La plastica che mangiamo

La plastica che mangiamoLa liscivazione chimica degli imballaggi preoccupante per la salute.
di L.M.
Gli scienziati del British Medical Journal (BMJ), avvertono dei potenziali danni a lungo termine dell'esposizione a metanoli sintetici, tra cui la formaldeide, in bottigle e bevande e imballaggi per alimenti. “Sostanze chimiche di sintesi che vengono usate nella lavorazione, confezionamento e conservazione dei cibi potrebbero danneggiare a lungo termine la nostra salute, a causa anche di piccole quantità di tali sostanze che penetrano nel cibo" : questa la preoccupazione sollevata dal Journal of Epidemiology and Community Health del BMJ.
Queste, in quantità minime, di per sè possono non essere tossiche, ma noi viviamo una vita in cui siamo continuamente esposti a sostanze inquinanti, come la formaldeide, anche attraverso il consumo di alimenti in confezioni di plastica. Alcune delle sostanze chimiche che destano preoccupazione sono regolamentate, ma sono comunque ampiamente usate nel packaging alimentare. Le persone che mangiano cibi confezionati rischiano di essere cronicamente esposte a queste sostanze per tutta la vita.
Troppo poco si sa ancora circa l'impatto a lungo termine sul corpo umano e soprattutto a proposito di questa esposizione in alcuni momenti critici dello sviluppo, come nel grembo materno o nella prima infanzia.
Oltre alla formaldeide, ampiamente presente in bottiglie di plastica e stoviglie alla melamina, altri prodotti chimici noti per interrompere la produzione di ormoni sono usati per gli imballaggi di prodotti alimentari: bisfenolo A, tributilstagno, triclosan e ftalati.
Complessivamente più di 400 sostanze chimiche sono coinvolte.

Roma, testimonianza shock: Anziani poveri mangiano carne per cani!


Di Redazione Informatitalia

Anziani poveri costretti ad alimentarsi con carne in scatola destinata ai cani.

La shoccante testimonianza è stata rilasciata dal famoso economista euroscettico, prof. Antonio Maria Rinaldi, che sul proprio profilo Facebook ha scritto:
Oggi sono sconvolto! Sono andato a fare la spesa nel solito supermercato discount e alla cassa prima di me c'erano moglie e marito anziani. Sul rullo c'era un litro di latte a lunga conservazione 4 uova e 2 barattoli grandi di bocconi di pollo e verdure per cani da 0,89 cent. cadauno. Quando è arrivato il mio turno la cassiera mi guarda negli occhi e mi dice: li conosco da tanto, lui è pensionato e non hanno il cane, lei mi ha capito. Ho ancora il magone in gola nel vedere delle persone anziane costrette per poter sopravvivere arrivare a questo punto.
Questo accade nella "civile Italia", nella capitale, dove vive il prof. Rinaldi.

In Italia sono più di 4 milioni le persone che vivono in condizioni di miseria: alcuni devono vivere tra ristrettezze varie, rinunciando a visite e cure mediche, a comprare vestiti e beni di prima necessità, stando attenti "al centesimo"; ma alcuni non hanno soldi a sufficienza nemmeno per mangiare: migliaia di famiglie vivono senza energia elettrica in casa, e devono arrangiarsi per mangiare, spesso saltando pasti. Più volte sono emersi casi di anziani costretti a rubare pur di mangiare, e alla fine vengono scoperti e denunciati, come l'anziano denunciato per avere rubato per fame una confezione di pasta da 56 centesimi.

Non ci sono parole...  questa è l'Italia del 21° secolo, l'Italia dell'euro... 

E grazie alla Germania, da quest'anno non arrivano nemmeno più i pacchi di aiuti alimentari dell'UE destinati a chi vive in condizioni di povertà... e non cadete nei luoghi comuni tipo "tanto ai poveri non gli arrivavano", perché salvo alcuni casi di abusi, i pacchi alimentari hanno rappresentato un valido aiuto per le famiglie indigenti...


Redazione Informatitalia


mercoledì 26 febbraio 2014

Medici: approvazione nuovo anti dolorofico "inquietante"

Zohydro è solo l'ultimo di una lunga serie di
antidolorifici chiamati analgesici oppioidi
Pillola Zohydro sarà messa in commercio a marzo. Gruppi sanitari avvertono: "può uccidere". Stiamo diventando troppo dipendenti dai farmaci.
 
Sta provocando grande scalpore negli Stati Uniti un nuovo potente antidolorifico. Oltre 40 gruppi di assistenza sanitaria hanno richiesto alla Food and Drug Administration (FDA) di revocare il farmaco in questione, prima che questo arrivi sul mercato.

Zohydro, questo il nome, è un farmaco a base diidrocodone, ed è l'ultimo di una lunga serie di antidolorifici chiamati analgesici oppioidi. 

La FDA, riporta la CNN, ha approvato in autunno la commercializzazione del farmaco per trattare il dolore cronico ed ha annunciato che sarà destinato a diventare disponibile per i pazienti a partire da marzo. 

Archivio blog