lunedì 24 novembre 2014

Incredibile assalto al Parlamento di Hong Kong scontri – VIDEO


Assalto al Parlamento di Hong Kong – A Hong Kong, ex colonia britannica dal 1997, sono le prime ore del mattino quando un gruppetto di facinorosi con indosso delle maschere tenta di irrompere nel Consiglio legislativo. I dissidenti, una decina, hanno cercato di forzare uno degli ingressi della sede del Parlamento e di infrangere le porte in vetro dell’edificio, dopo che le autorità avevano smantellato le barricate edificate su decisione del tribunale, allo scopo di arginare le frotte di manifestanti che chiedono elezioni democratiche nei territori sotto l’egida di Pechino.
La polizia, rappresentata da circa un centinaio di agenti, è intervenuta tempestivamente, respingendoli con spray al peperoncino, gas irritanti e manganellate. Nello scontro tre poliziotti sono rimasti feriti. Quattro i dimostranti tratti in arresto. Per sedare i tafferugli è intervenuto inutilmente anche il deputato filodemocratico Fernando Cheung, mentre il parlamentare Cheuk-yan ha suggerito di cercare una soluzione politica affinché i disordini abbiano fine.

La polizia ha condannato duramente questi atti di vandalismo, ma il leader del movimento studentesco Lester Shum replica ribadendo la natura essenzialmente pacifica dell’organizzazione.
Le proteste sono cominciate alla fine dello scorso Settembre, quando i manifestanti della Federazione degli studenti di Honk Kong, hanno chiesto di ottenere il suffragio universale e il libero accesso alle candidature alle elezioni del 2017. Il governo di Pechino ha risposto picche e, secondo un sondaggio dell’Università cinese, anche l’opinione pubblica si starebbe ribellando contro il gruppo di attivisti.

Qualcuno tuttavia accusa gli organizzatori del movimento pan-democratico a supporto del Legco, il Consiglio legislativo, di screditare il movimento e di manipolare le informazioni con l’intento di ratificare le decisioni del Parlamento.

Video:
http://youtu.be/A-qfhw-jDfs


FONTE: newnotizie.it


Archivio blog