giovedì 14 novembre 2013

Escozul il farmaco antitumorale di Cuba, funziona?

escozul funzionaEscozul, il farmaco definito antitumorale e realizzato con il veleno di scorpione di Cuba, continua ad accendere le speranze di molti pazienti. E’ a questo rimedio che si riferisce il Consulto Online su Medicina Live di oggi. Leggiamo la risposta dell’oncologo Carlo Pastore.
Richiesta di Consulto Medico 
Volevo chiedervi cosa ne pensate del farmaco antitumorale escozul e se posso acquistarlo a San Marino.Grazie
Specializzazione: Oncologia
Tipo d problema: Escozul
La risposta è affidata al dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology).
Gentile Utente, per quanto riguarda il preparato in questione posso solo parlare della mia casistica personale mancando grandi lavori internazionali in proposito. Per quanto ho potuto osservare, poichè diversi dei miei pazienti si sono recati a Cuba per reperire il prodotto ed assumerlo autonomamente secondo la prescrizione dei Colleghi cubani (io mi sono limitato a verificare che non vi fossero effetti avversi, ed in effetti non ne ho riscontrati di rilevanti), non ho riscontrato attività antitumorale documentabile. Non so dire poi se a San Marino sia reperibile il preparato in oggetto, originale. Cari saluti, Dr. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it”.
Fonte: medicinalive.com

Tumori, la cura dal veleno di scorpione: Escozul o Vidatox, il farmaco gratis a Cuba

Escozul eVidatox. Itumori si possono curare attraverso ilveleno delloScorpione azzurro, una razza endemica dell’isola di Cuba? Recandosi sul posto è anche possibile ottenere ilmedicinale in forma gratuita! Leggenda metropolitana? Truffa? Follia? Abbiamo cercato di capirci qualcosa di più. I frequentatori assidui del web ne hanno già sentito parlare, perché le informazioni su questo presunto farmaco anti-cancro viaggiano in rete già da molto tempo. Ma la maggior parte degli italiani ne ha avuto notizia solo sullo scorcio dello scorso anno, in seguito ad un servizio televisivo realizzato dalle Iene: da lì il passa parola e tanti, tantissimi viaggi della speranza. Ma di cosa si tratta? E soprattutto, funziona, è pericoloso, come ottenerlo? Proveremo a rispondere a tutte queste domande nei prossimi giorni, ma intanto cominciamo a capire di cosa stiamo parlando.

Da più di due secoli, la medicina tradizionale cubana utilizza il veleno del Rhopalurus Junceus(appunto lo Scorpione Azzurro) come rimedio naturale per combattere il doloree le infiammazioni, oltre che come immunostimolante. Di recente però, circa 20 anni fa, un biologo della regione cubana di Guantanamo, Misael Bordier ha ipotizzato (insistentemente) che tale sostanza potesse avere forti potenzialità anti-cancro. Da lì laricerca scientifica locale si è sviluppata al riguardo, e nel 2004 le autorità sanitarie hanno autorizzato la distribuzione gratuita del Vitadox. Già qui le spiegazioni da dare sono numerose.
  • Parliamo di distribuzione gratuita e non di immissione in commercio perché la politica cubana offre tutte le terapie mediche gratuitamente a chiunque in loco ne faccia richiesta: il farmaco non si vende!
  • Per lo stesso motivo non si può commercializzare all’estero: in questo caso necessiterebbe di ulteriori autorizzazioni che non esistono (come accade con la Fda americana o la nostraAifa).
  • Escozul e Vidatox hanno la stessa funzione ed origine, ma il medicinale distribuito ed autorizzato è il Vidatox realizzato dalla casa farmaceutica statale Labiofam.
L’unico modo per ottenere il medicinale dunque è andare a Cuba con la cartella clinicadel paziente oncologico tradotta in spagnolo: occorre recarsi presso i locali della ditta farmaceutica, aspettare il proprio turno per presentare la documentazione ed attendere 2 o 3 giorni la consegna del preparato. L’indirizzo attuale per la distribuzione è Calle 100 y Ojo de Agua, Municipio Arrojo Naranjo, dal Lunedì al Giovedì dalle 8,00 alle 12,00. Non necessita di prenotazione.  Qui saranno date tutte le possibili indicazioni al riguardo.
La più importante è che il Vidatox va preso senza sospendere le terapie convenzionali: chemioterapia e radioterapia. Si tratta di un coadiuvante che non ha effetti collaterali e sembra far stare molto meglio i pazienti in trattamento. Aumenta cioè la qualità della vita, ma non è il rimedio miracoloso che guarisce: lo ribadiscono dalla stessa casa farmaceutica.
Per questi ed altri motivi che vi racconteremo nei prossimi giorni, vi ricordiamo di non fidarvi di chi vuole vendervi un prodotto similare: il Vidatox originale è gratis, non fatevi truffare.

Fonte: medicinalive.com 

Archivio blog