domenica 24 novembre 2013

Da Fonsai 451 mila euro a La Russa quando era ministro

Parcelle pagate per spese sinistri e "altre prestazioni e servizi" dalla compagnia di assicurazione dei Ligresti tra il 2009 e il 2010.
 
Tra il 2009 e il 2010, quando era ministro della Difesa, Ignazio La Russa percepì dal gruppo Fonsai 451 mila euro come "parcelle spese sinistri" e "altre prestazioni di servizi". 

E' quanto emerge dagli atti dell'inchiesta di Milano - secondo quanto scrive 'la Repubblica' - che vede indagati Salvatore Ligresti Giancarlo Giannini per corruzione.

Il documento del 27 gennaio 2011, letto da Reuters, era stato inviato dall'Isvap a Fonsai per chiedere chiarimenti su uan serie di "operazioni significative e di operazioni con parti correlate". Tra queste un elenco di prestazioni, indicate come "parcelle sinistri" e "altre prestazioni di servizi", a Ignazio La Russa, al fratello Vincenzo La Russa (consigliere Fonsai) e al figlio Antonino Geronimo La Russa (consigliere Premafin).


In particolare, dal documento Isvap agli atti dell'inchiesta risulta che Milano Assicurazioni abbia corrisposto all'ex ministro e attuale parlamentare di Fratelli d'Italia Ignazio La Russa nel 2009 circa 199.000 euro per "altre prestazioni di servizi". Sempre nel 2009 Fondiaria gli ha versato 98.000 euro per "parcelle di spese e sinistri", nel 2010 ancora circa 76.000 per "parcelle spese sinistri" e Milano Assicurazioni 77.000 per "altre prestazioni di servizi". A Geronimo La Russa vengono erogati sempre a titolo di parcelle circa 211.000 e a Vincenzo La Russa 300.000.

Nel 2012 Ignazio La Russa, di professione avvocato, aveva puntualizzato che la collaborazione degli studi legali La Russa con Sai era iniziata ben prima che l'assicurazione entrasse a far parte del gruppo Ligresti.


(Ansa-Reuters)


Fonte: wallstreetitalia.com 

Archivio blog